Storia rivoluzione sessuale

Quando io do delle istruzioni teologiche i più attenti a quello che io scrivo, sono sempre i sacerdoti di satana della CIA, i Farisei e i Salafiti, perché nella loro malvagità, loro vorrebbero usare il potere della METAFISICA (teologia in azione politica) per soggiogare e schiavizzare il genere umano! ma, non esiste una METAFISICA fuori dell'amore infinito di DIO, ed io non ho un segreto da nascondere a qualcuno circa la potenza della mia fede!
ECCO PERCHé, DAL TEMPO DELLA MIA GIOVINEZZA, IO VIVO RINCHIUSO SOLTANTO, NEL MONDO DELLA MIA RAZIONALITà, UNA ESPERIENZA DI FEDE ARIDA E RAZIONALE, FONDATA SULLA ESPERIENZA DELLA STORIA, IL CAMMINO DEL POPOLO DI ABRAMO, SENZA PIù POTER AVERE LA POSSIBILITà, DI FARE NUOVE ESPERIENZE DI TIPO SOPRANNATURALE!
se, io ho visto Dio come un ragazzo di 23 anni, che, con un movimento, della mano destra, mi indicava di sedermi sul suo trono, o se, io mi  sono creato la scena nella mia mente, cioè, SE, io ho immaginato il tutto nella mia fantasia? questo non ha nessun impatto sulla teologia che è un procedimento filosofico logico induttivo e deduttivo razionale, quindi: carisma, profezie, esperienze soprannaturali , mistica, ECC.. non:  hanno un impatto sulla teologia e sulla metafisica che è una dimensione politica della teologia!
mi sono inventato una parabola! [ Tu bussi alla porta del PARADISO, e ti apre un servitore e dice: "cosa cerchi?" tu rispondi: "sono venuto per incontrare Dio", poi, il servitore ti sorride, ti fa segno di entrare, ti da abiti puliti, ti lava i piedi, e poi, di fa sedere a tavola con molta umiltà, ti serve in ogni cosa, e inizia a servirti da mangiare, Poi, tu incuriosito dici: "ma cameriere, quando è, che, io potrò conoscere Dio?" e lui il cameriere Ti dice: "sono io Dio, il tuo servitore!" QUESTA è LA PIù GRANDE SOFFERENZA DELL'INFERNO, considerare la tua ingratitudine, cioè, COME LA LUCE DELLA UMILTà E DELL'AMORE NON HANNO MAI PRESO IL CONTROLLO DELLA VITA!

è chiaro, che, io nella mia giovinezza, io ho fatto multiple, diverificate, molteplici esperienze soprannaturali,  io sono stato un mistico, un profeta, un carismatico, un esorcista, io ho visto demoni, li ho sentiti, ed ho fatto esorcismi, ho guarito persone imponendo su di loro il nome di Gesù, è chiaro che, io ho percepito ed ho fatto la esperienza della presenza di:  1. Dio PADRE, 2. dello Spirito Santo, e di: 3. Gesù CRISTO, ma, poi, io ho capito: due cose: 1. non soltanto la umiltà dolcissima e infinita di Dio, ma, anche, qualcosa di UGUALMENTE, importante. MENTRE, 2. LE TEOSOFIE SATANICHE CERCANO DI COSTRUIRE UN SUPER UOMO, DOTATO DI SUPER POTERI, al contrario, io ho capito, che, oltre il soprannaturale, PROPRIO come evoluzione del proprio cammino interiore, 3. ritorna il razionale, l'agnostico, ritorna l'umano: come una forma di gran lunga superiore alla dimensione: mistica profetica e carismatica, CIOè IL TUO UMANO HA PRESO LA FORMA DEL DIVINO: LA VITA DIVINA DEI SERVITORI, E DEI FIGLI DI DIO! ecco perché, è scritto: "la gloria di Dio è l'uomo vivente!" Cioè, l'uomo razionale e normale è l'apice della sapienza di Dio, è infatti, all'uomo Adamo che, Dio ha dato il potere di dominare sugli animali (natura), sulle bestie ( ogni sovrumano esoterico ) e sui rettili (demoni)! QUINDI SOLTANTO RINUNCIANDO AL SOPRANNATURALE, E AL CABALISTICO, TU POTRAI VIVERE IL PROCESSO DI DIVINIZZAZIONE, per riconoscerti ed essere riconosciuto COME FIGLIO DI DIO: IL TRIONFO DELLA FEDE E DELLA GRAZIA: NEL VERTICE DELL'UMANO: SEMPLICITà UMILTà, RISPETTO AMORE COMPASSIONE, LEALTà BENIGNITà COME FORMA UNIVERSALE DEL TUO AMORE: OGNI UOMO è MIO FRATELLO! QUINDI, TU VAI OLTRE IL RELIGIOSO, E VAI OLTRE LE CATEGORIE DELLA SEPARAZIONE ,PER VIVERE UNA COMUNIONE INGLOBANTE... non hai più posto, nel tuo cuore, per forme di settarismo!

ADESSO vediamo come il Nuovo Ordine Mondiale S.p.A. FED, sistema massonico islamico, ecc.. come esso sia un esercito gigantesco di indemoniati assassassini, massoni, e pervertiti sessuali, tutti a disposizione di Satana e del suo anticristo MERKEL NATO! ok, allora, io che faccio? io raccolgo un esercito e delle armi per sconfiggere il NWO? no! niente di tutto questo! Io ho già un esercito di angeli, perché, io sono figlio di Dio! Dio combatterà per me, e loro morirano! Perché è scritto: "agli umili appatiene la terra!" e "Dio innalza il povero ed abbassa l'orgoglioso!"

ALLORA DOVE è NASCOSTO IL SEGRETO DELLA MIA INVINCIBILE POTENZA? ovviamente, NELL'AVERE PRESO, in fede, UNA POSIZIONE ETERNA PRESSO IL TRONO DI DIO, perché, mentre, noi camminiamo sulla terra con il corpo, noi possiamo ordinare al nostro spirito di prendere una posizione eterna nella sala del Trono: che è il santo dei santi: del tempio ebraico celeste, tutta una tua ragionevole, spirituale, CONDIVISA, e intelligente fanatasia, FONDATA SU QUELLO CHE DICE LA TUA PAROLA DI DIO DI TE, che è una posizione di fede TUA, con la visione TUA, che Dio ti ha dato, coerente con i tuoi principi religiosi, PERCHé, TU NON DEVI DIMENTICARE, CHE, IL TEMPIO EBRAICO TERRESTRE, è STATO RIVELATO DA DIO A MOSé, COME CORRISPONDENZA DEL TEMPIO EBRAICO CELESTE! ECCO PERCHé, soltanto io posso essere il re di Israele!
NON PRETENDO UN MANDATO POLITICO UNIVERSALE, E, TEMPORANEO, COME PROCURATORE SPECIALE, VERTICE DELLA GIURISDIZIONE GIUDIZIARIA MONDIALE, IN BASE AD UNA PRESUNTA PAROLA DI DIO! perché, IO SONO PURA RAZIONALITà METAFISICA OGGETTIVA ED UNIVERSALE? La mia competenza non è quella di invadere il campo specifico delle religioni, perché io sono un politico laico, Chiunque, può dimostrare le sue ragioni, contro le mie, presso un senato mondiale, per considerare, quale sia la superiore ragionevolezza e giustizia di ogni proposta! IO NON SONO IL DOGMA, E SE LE MIE POSIZIONI NON VENGONO CONSIDERATE GIUSTE IL MIO POTERE E LA MIA AUTORITà DECADONO: MA, NELLA MIA NATURA GIURIDICA IO SONO UNA MONARCHIA ASSOLUTA, perché, METAFISICA! se, c'è una verità (qualsiasi essa sia), qualsiasi essa possa essere, questa può soltanto terrorizzare i figli del demonio: che, sono stati predestinati alla disperazione dell'INFERNO! Niente panico! Dio non ha mai abbandonato i retti di cuore: io sono il Governatore di tutto il Regno di Dio: UNIUS REI, io NON sono un MESSAGGERO, IO SONO DOTATO di poteri sovrani legislativativi, divini e creativi! io RAPPRESENTO, soltanto, l'aspetto politico del Regno di Dio! io sono soltanto un uomo una fallace creatura, ma, se io ho il vostro consenso, poi, tutto QUELLO CHE IO STABILISCO SULLA TERRA, SARà VALIDO ANCHE IN CIELO! Dopotutto il mio è un ministero biblico, con finalità politiche universali! quindi, IO POSSO CORRISPONDERE, E REALIZZARE TUTTI I SOGNI DI AMORE E DI FELICITà CHE SONO NEL VOSTRO CUORE, PERCHé LA MIA SOVRANITà è UNIVERSALE, SENZA LIMITAZIONI! Datemi il vostro amore fiducia e lealtà, poi, tutto andrà per il meglio! IO NON SONO COERCITIVO, SE, MI TROVO LA COSCIENZA corretta di  UOMINI NON COERCITIVI E VIOLENTI! IO NON DICO QUELLO CHE PUò ESSERE FATTO, QUANTO QUELLO CHE NON è COMPATIBILE: CON LA LEGGE NATURALE ( NON MENTIRE, NON FARE IL MALE ) E CON LA LEGGE UNIVERSALE (TUTTO è PER AMORE)!
CAMMINIAMO INSIEME SULLA VIA DELLA VIRTù, CHE è LA GIUSTIZIA RAZIONALE UNIVERSALE, LA UGUALGIANZA, E LA FRATELLANZA UNIVERSALE: TUTTO IL GENERE UMANO? UNA SOLA FAMIGLIA! IO SONO PER LA PIENA SOVRANITà DEI POPOLI, E PER CONSOLIDARE LA LORO AUDETERMINAZIONE! PERCHé SENZA CULTURA, identità, E CONSAPEVOLEZZA NON CI PUò ESSERE PROGRESSO! NON HO SCOPI PERSONALI E NON DEVO IMPORRE MIE VISIONI RELIGIOSE, IMPERIALISTICHE, IDEOLOGICHE: perché io sono la negazione di tutta questa geopolitica, basata sulla violenza e su condizioni di forza! DI FRONTE ALLA VIRTù LA MIA AGGRESSIVITà SI DEVE ARRENDERE! **** OK, MA, VOI POTETE SEMPRE RIFIUTARE ME, ED ANDARE INCONTRO ALLA GUERRA MONDIALE NUCLEARE: CHE è UNA ESIGENZA TECNICO CONTABILE FINANZIARIA, DEL SISTEMA MASSONICO USUROCRATICO, DELLE BANCHE CENTRALI SPA FED FMI, COME EZRA PAUD, INTUì, E COME LO SCIENZIATO GIACINTO AURITI HA DIMOSTRATO!! QUINDI, INVECE DI FIDARVI DI ME, VOI PREFERITE FIDARVI, ANCORA, DI SATANA ROTHSCHILD IL FARISEO? voi non avete una terza possibilità!
***********************
CORAGGIOSO SHARIA ONU, BRAVO BRAVO, CONTINUA A.D. 666 Spa FED, a uccidere dhimmi israeliani, e dhimmi cristiani per tutto il mondo!
l'abisso della abiezione, in Europa è stata tocata, quando la UE, non ha permesso a Janukovich, di usare l'esercito per difendersi dal Golpe, e poi, ha permesso alla Ucraina dei Golpisti KIEV, di usare l'esercito contro il suo stesso popolo, per risolvere un problema di tpo politico costituzionale! Su pogrom ed epurazioni ha taciuto!
MA IL VERTICE DI OGNI SATANISMO come abisso della abiezione, si è sperimentto quando la ONU comunità internazionale ha permesso a Turchhia UE USA NATO di invadere la siria con il terrorismo della galassia jihadista internazionale! ORA LA MORTE, CONOSCE L'INDIRIZZO DI CASA TUA!
*************
per la NATO LEGA ARABA anche, in kosovo Allah è stato akbar: sharia morte a tutti gli infedeli! Rothschild love him only.
ok, su questi temi tu puoi parlare con me! Il leader nordcoreano Kim Jong-un, Benché non abbia offerto un dialogo a Corea del Sud e a Usa, ha detto di essere aperto a colloqui con chiunque sia veramente interessato a "riconciliazione e pace" nella penisola coreana. Ha infine assicurato che migliorerà l'economia in difficoltà del Paese.
la maledizione saudita? tutta dalla Turchia è passata, per ordine della CIA
 Beis Hamikdash - בית המקדש השני rrmbgpym
 =========================
Netanyahu tuona, basta armi illegali tra gli arabi israeliani ] ok puoi farlo!
===============
e chi potrebbe negarlo? 3,5 milioni di martiri cristiani tra IRAQ e SIRIA? non lo negheranno! 03.01.2016 ANCHE ERDOGAN NON LO NEGHERà PER COMPRARE IL PETROLIO DA ISIS SHARIA, CHE TUTTI I TERRORISTI CHE SONO PASSATI DALLA SUA FRONTIERRA? LUI LI HA ARRICCHITI!
Il candidato alla presidenza degli Stati Uniti ha dichiarato che i colpevoli della creazione del gruppo terroristico siano l'attuale presidente USA e l'ex segretario di stato Clinton, la quale partecipa pure alla corsa elettorale: http://it.sputniknews.com/mondo/20160103/1828374/trump-clinton-obama-isis.html#ixzz3wBPq0wrQ
l'ITALIA sta diventando un Paese da incubo: tutta colpa del PD e dei suoi Illuminati Bildenberg, ] ANDATE A FARVI FOTTERE: se questo ragazzo faceva una rapina a mano armata l'avreste fatta meno grave! L'uomo è stato accompagnato al proprio domicilio. E' agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo. [ 'Pesca' monetine da Barcaccia, arrestato In manette egiziano. Bottino 20 euro grazie a bastone telescopico ] NON SO, magari, GLI FATE UNA MULTA DI 5 EURO E GLI LASCIATE 15 EURO IN TASCA! tutta roba dell'altro mondo, forse gli egiziani penseranno che noi siamo Rothschild il LADRO FMI FED USURAIO adesso?!
==================
03.01.2016 Bisogna chiedersi se questo automatismo “sanzioni una volta, sanzioni sempre” ha qualche fondamento, ha dichiarato Horst Seehofer, premier della Baviera e alleato della coalizione di governo di Angela Merkel. Il primo ministro bavarese Horst Seehofer — alleato di Angela Merkel nella sua coalizione di governo — in vista della sua visita a Mosca ha espresso la sua opinione contro le sanzioni alla Russia. "Le sanzioni arrecano un danno inverosimile all'economia e all'agricoltura della Baviera — ha dichiarato Seehofer in una intervista al giornale Bild am Sonntag —, dobbiamo domandarci se per noi ha qualche fondamento tale automatismo: sanzioni una volta, sanzioni sempre. Prima rinunciamo alla retorica della guerra fredda, meglio sarà àper la Baviera e la Germania": http://it.sputniknews.com/mondo/20160103/1829184/germania-sanzioni-eu-danno.html#ixzz3wC4JZNyb


Storia della rivoluzione sessuale, cuore male interpretato del processo di secolarizzazione. Quella ferita aperta di cui preferiamo non parlare. di (Lucetta Scaraffia) Una delle cause, e insieme degli effetti più clamorosi della secolarizzazione, è stata la fine dell'egemonia della morale sessuale cattolica nella vita quotidiana anche dei Paesi a maggioranza cattolica. Cioè quel processo di modernizzazione noto con il nome di rivoluzione sessuale, che ha cambiato la morale sessuale, i rapporti fra i sessi, le modalità del concepimento perché ha creato una cesura inedita fra vita sessuale e procreazione. Anche se è passato almeno mezzo secolo dal suo farsi prassi concreta, nessuno ha cercato ancora di scriverne la storia, o almeno di provare ad avviare un primo bilancio di questo cambiamento, uno dei più significativi della modernità. La rivoluzione sessuale rimane lì, come una sorta di ferita aperta, di cui si preferisce non parlare. Oppure si affrontano i problemi relativi senza alcun tipo di approfondimento, soprattutto storico. Come dando per scontato che tutto va bene così, che la situazione è decisamente migliorata; oppure che non c'è niente da fare ed è inutile ripensarci. La rivoluzione sessuale è uno dei tanti cambiamenti della modernità che abbiamo subìto passivamente, senza riflettere sulle conseguenze che avrebbe comportato per il futuro. Adesso, che stiamo vivendo questo futuro, possiamo però ripercorrerne il processo, per renderci conto di cosa e come è realmente accaduto. La rivoluzione sessuale è stata certamente una delle strade che ha preso quel cammino secolare che Mauro Magatti, in un recente convegno, ha definito «storia della libertà» per realizzare se stessi e, dal momento che riguarda il corpo e la procreazione, cioè il cuore dell'umano, è stata la trasformazione centrale della modernità, e quindi anche del processo di secolarizzazione. Le sue origini si diramano indietro, a fine XIX secolo, ma forse anche prima, nel pensiero dell'illuminismo e di de Sade [labo.altervista.org/articoli.htm
Per quanto concerne invece l'influenza di de Sade sui nuovi movimenti religiosi è interessante notare quanto molti dei principi della "Chiesa di Satana" … www.templarisanbernardo.org/Occultismo_esoterismo_magia_e_satanis...
Il Marchese de Sade, maestro di tutti i perversi, osannato come «grande scrittore» nel nostro secolo, mescola satanismo e pedofilia. ]. I primi a proporla come un progetto sociale, che doveva coinvolgere tutta la società, sono stati gli eugenisti che, nel tentativo di selezionare la procreazione in base a categorie di salute e di miglioramento fisico-psichico, hanno visto nella possibilità di separare la sessualità dalla procreazione il modo per realizzare il loro progetto. Un imprinting, quello eugenista, che tornerà in tutti i movimenti a favore del controllo demografico e dell'aborto.
A cominciare dall'élite medico-statistica degli eugenisti, le proposte di liberalizzazione della morale sessuale sono state avanzate da gruppi di intellettuali che adducevano ragioni scientifiche per fondare la loro proposta: a partire da Freud, la psicanalisi ha criticato le varie forme di repressione dell'istinto sessuale, individuando in queste regole coercitive la causa di disturbi nevrotici individuali o, addirittura, collettivi. Fino ad arrivare, con Wilhem Reich, a teorizzare che la repressione sessuale era la causa prima dell'aggressività, e quindi anche delle guerre. Gli antropologi, prontamente ripresi dagli esperti di una nuova disciplina, la sessuologia, hanno raccontato che nelle società primitive non esisteva una regola del comportamento sessuale, tutti erano liberi e felici, privi di nevrosi e sensi di colpa. L'introduzione scritta dal sessuologo inglese Havelock Ellis al libro di Malinowski sulla vita sessuale dei primitivi è l'esempio più noto di questa collaborazione, ripetuta poi da numerosi epigoni, fino all'italiano De Marchi. Alle teorie seguì presto l'analisi della realtà: soprattutto negli Stati Uniti, gli anni della seconda guerra mondiale e quelli immediatamente successivi sono stati gli anni delle grandi inchieste sul comportamento sessuale degli americani. Il primo e più importante è stato senza dubbio Alfred Kinsey (entomologo figlio di un repressivo pastore metodista) che si propose di studiare il comportamento sessuale con la stessa tecnica che aveva caratterizzato le sue ricerche sugli insetti. Altre inchieste seguirono quella di Kinsey, sempre volutamente "scientifiche", cioè con sfoggio di numeri che dovevano confermare la realtà inoppugnabile della verità che si proponevano di dimostrare. William Masters, sessuologo e ginecologo, e Virginia Eshelman Johnson, formarono un'equipe che a Saint Louis redasse il primo studio approfondito sulla fisiologia sessuale umana, esaminando, in undici anni, oltre diecimila atti sessuali compiuti da circa 700 volontari. L'indagine è documentata nel volume L'atto sessuale nell'uomo e nella donna (1966) che suscitò discussioni in tutto il mondo. Molti, infatti, si chiedevano se le ragioni scientifiche giustificano davvero un'intromissione tanto disinvolta nella sfera più privata. Poi venne Vance Packard, sociologo e giornalista americano di successo, che nel 1968 pubblica un'ampia inchiesta dal titolo un po' ammiccante: Il sesso selvaggio. Non si tratta certo di un testo erotico, ma di un'esauriente disamina di tutte le numerose inchieste pubblicate sul comportamento sessuale negli Stati Uniti, con qualche sondaggio in altri Paesi, come Inghilterra e Svezia. Packard si propone infatti di mettere in chiaro quale sia il comportamento sessuale dei giovani — cioè di risolvere la questione in sospeso se siano veramente aumentati i rapporti prematrimoniali fra coetanei — e quali gli effetti di questi cambiamenti su famiglia e società, ma anche di prefigurare il futuro e di proporre regole per nuovi codici morali.
Colpisce il lettore di oggi che gli autori delle indagini diano per scontato che il fine dei giovani sia il matrimonio (tanto da definirli sempre rapporti prematrimoniali): non pensano neppure lontanamente che si possa affermare un costume di vera promiscuità sessuale. Stupisce che persone di fatto moderate come Packard, ben lontano dal vedere di buon occhio un'aperta promiscuità sessuale e tanto meno una crisi della famiglia tradizionale, non si accorgessero che il processo di liberalizzazione sessuale era già sfuggito loro di mano. Credevano invece che si stessero avverando due degli aspetti utopici della rivoluzione sessuale più conclamati: fine della prostituzione e miglioramento della società grazie alla nascita di figli desiderati. Queste inchieste furono tradotte in tutte le lingue, anche in Italia, dove la rivoluzione sessuale fu un fenomeno interamente di importazione, sebbene poi anche noi abbiamo dato contributi non secondari alla diffusione di questa ideologia. Basti pensare al libro-scandalo Porci con le ali (1976): nato anch'esso come sorta di inchiesta che doveva rivelare il reale comportamento sessuale degli adolescenti in una scuola romana, divenne una sorta di manifesto di liberazione per i giovani sessantottini. Un altro contributo venne dal film di Bertolucci Ultimo tango a Parigi (1972). Sebbene si trattasse di due opere molto tristi, che in fondo non portavano prove convincenti che la rivoluzione sessuale conducesse alla felicità, il loro effetto fu paradossalmente quello di accendere un grande desiderio di libertà di sperimentazione erotica. Colpisce, rileggendole o rivedendole oggi, che entrambe fossero una sorta di accusa pesante contro la famiglia, simbolo di ogni repressione, causa di ogni male. Ma se queste furono le spinte intellettuali al cambiamento, non va dimenticato che la rivoluzione sessuale è stata resa concretamente possibile dalla scoperta della pillola anticoncezionale nel 1963 da parte del dottor Pinkus (che lavorava su mandato e finanziamento di due femministe americane). La diffusione degli anticoncezionali, così come la propaganda per la depenalizzazione dell'aborto, anche se costituì la condizione decisiva per la realizzazione della rivoluzione sessuale, fu realizzata in realtà attraverso una propaganda di tipo diverso: non si parlava di libero amore e di diritto al piacere, ma di pianificazione familiare. Non si attaccava la famiglia come istituzione repressiva, ma si presentava la pratica anticoncezionale come una salvezza per la coppia, che avrebbe evitato le tensioni dovute alla paura di gravidanze indesiderate. Non si metteva in discussione l'attività procreativa della coppia, ma si prometteva la procreazione di figli desiderati, allevati con più attenzione, che sarebbero diventati esseri umani migliori. La diffusione degli anticoncezionali si fondava anche su discorsi di più ampio respiro: si parlava molto della bomba demografica, che avrebbe condotto l'umanità all'estinzione. Qui l'utopia non era quella della felicità e della fine delle nevrosi raggiunta con la liberazione dell'eros, ma la pace familiare e la nascita di generazioni di figli migliori. La creazione di un mondo privo di violenza e infelicità. Inutile dire che la Chiesa, che continuava a opporsi a queste utopie rivelandone il carattere menzognero, veniva vista come la peggiore nemica della felicità. Ripercorrendo oggi le polemiche seguite alla promulgazione dell'Humanae vitae (1968), ritroviamo nelle parole dei critici di Paolo VI, anche di quelli cattolici, le stesse speranze utopiche che erano state lanciate dai profeti della rivoluzione sessuale e del controllo delle nascite. Rileggendo gli scritti degli anni Sessanta e Settanta, si ha l'impressione di una sorta di impazzimento generale, di fuga nell'utopia travestita da indagine scientifica. Oggi sappiamo che quasi tutte quelle sbandierate verità scientifiche erano infondate. Non era vero che i popoli primitivi vivessero felici nella totale libertà sessuale: avevano solo regole diverse che gli antropologi non erano riusciti a comprendere e che oggi, decenni dopo, sono state finalmente raccontate. Non è vero che tutte le nevrosi nascono dalla repressione sessuale, o che l'aggressività è frutto di una mancanza di soddisfazione sessuale, oggi non lo sosterrebbe neanche il meno dotato degli psicologi. La prostituzione non solo non è finita, ma si è molto ampliata, coinvolgendo in misura non trascurabile minorenni. Si è poi scoperto che Kinsey e Masters erano maniaci sessuali che si servivano delle loro indagini per approfittare dei collaboratori; che il tipo di campionamento a cui era ricorso Kinsey non aveva alcun valore rappresentativo, avendo egli intervistato solo persone presentatesi spontaneamente. Sempre Kinsey, poi, aveva praticato, e predicato, la pedofilia. In sostanza, la base scientifica su cui si era fondata la teoria della liberazione sessuale era infondata. Ma ormai le false certezze avevano avuto il loro effetto: era impossibile tornare indietro. E va sottolineato come questi profeti fossero tutti maschi, lasciando alle donne solo la possibilità di confermare le loro teorie in opere quasi sempre autobiografiche. Oggi vediamo chiaramente che quello che doveva essere un cambiamento che rafforzava la famiglia e migliorava la società ha avuto effetti opposti. È diventata costume diffuso una promiscuità sessuale non solo giovanile che ha minato le basi della famiglia e mortificato le donne, costrette ad adattarsi a una "liberazione" che non corrispondeva ai loro desideri. I figli desiderati (che sono oggi più della maggioranza dei nati) non si sono rivelati migliori dei loro antecedenti: anzi, forse, peggiori, dato l'aumento del bullismo. La disgregazione del nucleo familiare ha colpito più duramente i ceti disagiati. Ma dobbiamo anche segnalare gli effetti positivi di questa trasformazione. Oggi si possono affrontare i problemi legati al sesso con maggiore serenità; quelle che una volta erano le ragazze madri non vengono più stigmatizzate; il riconoscimento del desiderio femminile e del rispetto dovuto al corpo femminile ha portato alla condanna di ogni tipo di violenza sulle donne, anche dentro la famiglia, violenza prima sottovalutata. La pressione per la "pianificazione familiare" ha spinto la Chiesa a chiarire meglio la sua posizione: non un rifiuto assoluto e pregiudiziale, ma l'accettazione di metodi naturali, che ha portato all'importante scoperta dei coniugi Billings. La cultura cattolica deve elaborare una propria interpretazione critica, ma equilibrata, della trasformazione avvenuta, senza rifiutare l'esigenza profonda che essa esprime, cioè quella di procedere verso la libertà dell'essere umano. Ma a questa libertà deve essere dato uno sbocco generativo, deve essere canalizzata in senso costruttivo, non solo respinta come un pericolo insensato. Non è un'operazione facile, ma ne discendono aspetti importanti del rapporto fra la tradizione cristiana e la modernizzazione, quindi dell'evangelizzazione in un mondo secolarizzato. Ne vale decisamente la pena.
L'Osservatore Romano, 30 novembre 2013.